Pasta con Ragù Vegetale e Crema di Topinambur!

Aver deciso di affrontare il percorso dei 21 giorni per rinascere devo dire ha avuto in me non poche conseguenze – tutte positive!
Qui te ne ho parlato per bene quindi ti rimando a quel post per tutti i chiarimenti! Aggiungo solo che ho sperimentato e ancora sperimento molte ricette che prima avrei evitato e mi pongo con un approccio decisamente più flessibile alla mia nutrizione!

Detto questo prima di lasciarti la ricetta voglio parlarti un po’ del fantastico Topinambur!
Questo straordinario tubero dalle mille proprietà che tutti dovremmo inserire nella nostra alimentazione.

Il topinambur – Helianthus tuberosus – noto anche come rapa tedesca o carciofo di Gerusalemme, è un tubero ricco di sostanze benefiche adatto davvero a tutti anche ai diabetici – ha un basso indice glicemico infatti di 50!
Fornisce un apporto calorico decisamente basso di 73 kcal per 100 gr e ben 2 gr di proteine e 2,7 gr di fibre! Ricchissimo di potassio 429mg – ben più ricco delle famigerate banane – nonché di calcio, magnesio, ferro e di vitamine anti-ossidanti A, C e K!
Il topinambur inoltre contiene sostanze antiossidanti importantissime quali i flavonoidi e i carotenoidi, che sono utilissimi a contrastare l’azione dei radicali liberi, l’insorgenza di malattie degenerative e a proteggerci dalle infiammazioni – quelle stesse sostanze che ritroviamo ad esempio nell’olio evo o nel germe di grano! Protegge così le nostre cellule dall’invecchiamento e l’ossidazione cellulare.
Qui puoi leggere un importante contributo del Prof. Berrino!

Le donne in gravidanza poi possono trarre altri utili benefici dal topinambur in quanto ricco di ferro e di folati. Durante la gravidanza i folati sono molto importanti per prevenire malformazioni nel feto.

Come se tutto ciò non bastasse il topinambur è disintossicante, naturalmente senza glutine, ad alto contenuto proteico – per essere un tubero! – riduce i livelli di zuccheri nel sangue, aiuta a combattere stress e stanchezza, aumenta le difese immunitarie, accelera il metabolismo ed è un alleato contro la stitichezza!

Infine il topinambur è un alimento particolarmente ricco di inulina.
Cos’è l’inulina ti stai chiedendo?
Te la presento: è una fibra solubile presente in alcuni cibi vegetali, come appunto nel topinambur ma anche nella cicoria o nel tarassaco.
In pratica è un carboidrato composto da delle lunghe catene di fruttosio – fruttooligosaccaridi, FOS – che non sono digeribili dal nostro organismo, ma che incidono positivamente a livello intestinale.
Hanno infatti capacità prebiotiche – cioè nutrono i nostri batteri buoni a livello intestinale – e riescono a ridurre l’assorbimento di glucosio. Qualità ottime a patto che inseriamo in maniera integra l’inulina nel nostro corpo, quindi tramite il cibo che la contiene naturalmente – come per l’appunto il topinambur.

Tuttavia il consumo di un quantitativo elevato di topinambur non è comunque da consigliarsi in quanto essendo l’inulina una fibra indigeribile se esageriamo nell’assunzione potremmo causare nel nostro intestino un accumulo di gas e creare tensione addominale!
Quindi consumiamolo in piccole quantità dando modo all’intestino di creare al suo interno i bifidobatteri che ci aiuteranno a digerirlo via via più facilmente!

Febbraio è un ottimo mese per mangiare il topinambur che è di stagione da ottobre a marzo!
Il sapore inoltre di questo tubero è delizioso: sa infatti di carciofo!
Per preparare i piccoli e bitorzoluti tuberi, basta mettersi un paio di guanti – i topinambur, infatti, come i carciofi, tendono ad annerire le mani – preparare una ciotola con acqua e limone, spazzolare per bene i tuberi con sotto l’acqua corrente, raschiando leggermente la buccia con un coltello se serve, se è morbida è sufficiente la spazzolatura, e infine tagliarli a rondelle o a cubetti, in base alla ricetta che si preparerà, e, man mano tuffarli in acqua e limone.
E poi prepara questa crema favolosa!

CREMA DI TOPINAMBUR
Topinambur 300 gr lavati e puliti
Olio evo 1 c.aio
Sale integrale marino un pizzico
+
[mie aggiunte]
Aglio 1 spicchio
Pepe a piacere
Mentuccia romana essiccata in polvere due pizzichi
PREARAZIONE
Metti a lessare i topinambur con lo spicchio d’aglio intero senza pelle, quando saranno cotti – lo capisci come per le patate se sono morbidi fino nel cuore con uno stecchino – scolali e riducili in purea con un frullatore unendo l’aglio cotto, il sale e l’olio.
Infine aggiungi un po’ di pepe nero e la mentuccia romana, mescola e riponi in un contenitore di vetro in frigo.
P.S. non buttare l’acqua di cottura usala per una zuppa, al suo interno ci saranno molti nutrienti, non lasciare che vadano sprecati!

Aggiungila ai tuoi piatti o usala come patè su delle bruschette – ti ricordo di iniziare sempre da un cucchiaino e poi aumentarne le dosi!

Pasta con Ragù di Verdure e Crema di Topinambur

Print Recipe
Serves: 1 persona Cooking Time: 30 minuti circa

Ingredients

  • Pasta integrale di cereale antico (per me busiate di timminia) 80 gr
  • Carota 1 piccola
  • Sedano 1/2 costa piccola
  • Cipolla ramata 1/2
  • Pomodorini pelati circa 150 gr
  • Aglio 1 spicchio schiacciato
  • Alloro 1 foglia
  • Salvia 2 foglie tritate
  • Rosmarino un c.ino tritato
  • Olio evo 2 c.ini circa
  • Pepe nero
  • Sale integrale marino
  • Crema di topinambur 1 c.aio (o meno a seconda di come riuscite a digerirlo)

Instructions

1

Trita molto grossolanamente sedano, carota e cipolla e mettili in un tegame con olio, aglio, erbe aromatiche, sale, pepe e fai cuocere per 5 minuti a fuoco dolce.

2

Aggiungi i pelati, l'alloro e un bicchiere di acqua e lascia cuocere e fai ritirare l'acqua.

3

Nel frattempo cuoci la pasta.

4

Scola la pasta e condiscila con il ragù vegetale e la crema di topinambur!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *